La qualità dell'aria

 

Pulizia e bonifica degli impianti di areazione e climatizzazione
 
L’inquinamento dell’aria nei locali chiusi è uno degli argomenti più dibattuti negli ultimi anni soprattutto per le numerose infezioni che colpiscono le vie respiratorie e che vengono attribuite alla presenza di condizionatori d’aria malfunzionanti o sporchi. Una delle malattie più conosciute è la legionellosi, malattia che tende a svilupparsi soprattutto in ambienti dove è mal funzionante il sistema di condizionamento, di trattamento e umidificazione dell’aria o di ricircolo delle acque.
Le strutture maggiormente a rischio sono quelle dove sono presenti impianti di condizionamento complessi e di dimensioni maggiori rispetto a un’abitazione come ospedali, ristoranti, fabbriche alberghi, ecc….
Una delle cose ritenute molto importanti per la purificazione dell’ambiente, prevista anche dalla legge, è la pulizia delle batterie degli impianti, dei filtri e l’igienizzazione dei condotti di areazione che sono il luogo di accumulo della gran parte di batteri presenti nell’aria e che sono pericolosi per la salute.
Il decreto n. 81 del 9 aprile 2008 prevede la messa in opera di accorgimenti per preservare la sanità del microclima. Si ribadisce l’importanza di effettuare controlli periodici di manutenzione e igienizzazione degli impianti di condizionamento e purificazione dell’aria per salvaguardare la salute delle persone che frequentano o lavorano nei locali.

Processo di pulizia e bonifica dell’impianto
Quando si parla dei metodi di pulizia e purificazione degli impianti, questi non includono solo l’igienizzazione dei condotti di areazione ma anche la bonifica delle prese d’aria esterne, le unità di trattamento dell’aria e dei singoli componenti che si trovano lungo il tragitto di areazione in conformità ai parametri di progettazione e secondo le normative esposte nei decreti. Un impianto non igienizzato oltre a causare problemi alla salute, interferisce con il corretto funzionamento degli impianti.
Quindi oltre a un’ispezione video, è necessario effettuare un controllo, in laboratori specifici, sui campioni di aria, acqua e componenti solidi acquisiti nell’ispezione del circuito di areazione per verificarne la salubrità. Dopo che i laboratori hanno effettuato il controllo dei campioni prelevati nei condotti, se dai controlli visivi e di laboratorio ne deriva che l’impianto ha bisogno di essere pulito, si passa ad effettuare una pulizia completa dell’intero impianto attraverso macchinari specifici che tolgono e aspirano tutto ciò che viene prodotto nel processo di pulizia. Una volta pulito, l’impianto deve essere igienizzato con igienizzanti e apparecchiature approvate del Ministero della salute.
L’AIISA


L'AIISA: costituita nel 2004, è oggi formata da 43 aziende che condividono la comune volontà di operare ai più alti livelli nel campo della pulizia e sanificazione dei sistemi aeraulici. “Ciò che ci proponiamo in primo luogo –dice Caruso- è di fare cultura laddove troppo spesso, come abbiamo constatato, essa manca. Come? Ad esempio divulgando, ove indicato dai suggerimenti degli associati, tutte le informazioni inerenti alle procedure più innovative nel proprio campo di azione e di mettere al servizio di aziende, istituzioni pubbliche ed associazioni similari le informazioni tecniche e normative in nostro possesso”.

 
Le procedure NADCA


Consapevoli delle attuali lacune procedurali, abbiamo adottato le uniche collaudate a livello internazionale, quelle dell’americana NADCA ( National Air Duct Cleaners Association www.nadca.com). Queste garantiscono un risultato di comprovata efficacia e garanzia per la pulizia e sanificazione dei circuiti aeraulici, oltre che favorire il miglioramento dell’Indoor Air Quality e il risparmio energetico nella gestione corrente degli impianti. Anche un recente documento della Conferenza Stato Regioni fa esplicito riferimento alle Procedure NADCA che i soci AIISA si impegnano a seguire.

 
 

La certificazione ASCS

AIISA, che è il referente di NADCA in Italia, ha promosso la formazione della figura dell’ASCS (Air System Cleaning Specialist) organizzando in Italia ed in lingua italiana gli esami relativi all’ottenimento di questa certificazione professionale valida a livello internazionale. I nomi degli operatori che hanno superato gli esami figurano sul nostro sito accanto all’azienda di appartenenza. Questa specializzazione dà garanzie di professionalità agli appaltatori che necessitano del servizio di pulizia e bonifica.

zona umidif. prima.JPGbatteria parz. pulita.JPGcanale prima.JPGzona umdif. dopo.JPGventola dopo.JPGPICT0077.JPGdurante.JPGventola prima.JPGPICT0080.JPGBatteria prima.JPGPICT0078.JPGPICT0079.JPGdopo.JPG

Ferretti & Co SA - Largo Libero Olgiati 75A, 6512 Giubiasco, CH - REA 50030008584

powered by